LETTERA APERTA AD ENRICO LETTA

Pubblicato: settembre 9, 2010 in POST
Tag:,

Dopo le contestazioni al presidente del Senato Renato Schifani, oggi e’ la volta del segretario della Cisl Raffaele Bonanni fischiato alla festa del Pd in piazza Castello a Torino.

Queste le parole di Enrico Letta ai contestatori : ”Voi non avete niente a che fare con la democrazia. Siete il contrario di cui ha bisogno il Paese. Siete antidemocratici”.

Ebbene non entriamo nel merito delle modalità della contestazione, per le quali si dovrebbe aprire un discorso a parte, vista l’esasperazione a cui è stata portata la gente dalla perenne inattività del governo, ma ci limitiamo ad una semplice considerazione da rivolgere all’amico Letta.

La festa del PD, almeno quella, dovrebbe essere uno spazio nel quale ritrovarsi con i propri amici, soprattutto oggi dato il clima rovente che non permette confronto con i nostri “nemici politici”. Forse sarebbe stato più’ giusto chiedersi se la gente avrebbe preferito ascoltare alla propria festa, la festa del partito al quale danno i voti, personaggi come Vendola, Di Pietro, Ferrero , Chiamparino, Renzi, e chi più’ ne ha ne metta. Forse era l’occasione buona per confrontarsi in casa propria per provare a costruire qualcosa per l’imminente futuro.

Il paese non può’ più’ aspettare.

Forse le contestazioni sono dovute anche alla responsabilità di chi ha pensato di invitare alla “nostra” festa, persone che non fanno parte della nostra comitiva, personaggi che appena scesi dal palco, dismesso il finto fair play, riprendono nell’arte di sparlaci dietro.

Noi ricordiamo con piacere le nostre feste adolescenziali di compleanno fatte in casa, quando si invitavano gli amici, solo quelli, per stringere un rapporto più’ intimo che ci avrebbe portato ad un percorso di vita più’ concreto e maturo. Non eravamo pronti a misurarci con il mondo a noi ancora esterno, ma quelle feste ci hanno unito, ci hanno maturato e preparato per quella che è stato il seguito della nostra vita.

Concludiamo questa lettera, invitando a riflettere e a capire che non si può’ addossare le colpe dei propri errori, degli inviti inopportuni e di quelli mancanti. Noi alle nostre feste avevamo intorno ai tredici anni, e forse a suo tempo anche qualcuno di voi era nostro coetaneo, ma ora ne è passato del tempo, sia per noi , ma soprattutto per voi.

Movimento Antiberlusconiano Italiano

Annunci
commenti
  1. Lanfranco ha detto:

    Credo che la pacatezza di questa lettera debba far riflettere i dirigenti del PD.
    Credo che anche loro (i dirigenti PD) se ne siano accorti che è in atto un cambiamento profondo frà la base del partito e il partito stesso, non fate come il PCI che sul finire degli anni 70 non capì i movimenti di protesta e se li fece scappare dalle dita.
    Credo che chi ha una certa età si ricorda il clima che si avvertiva allora, gli anni di piombo.
    Forse se ero a Torino mi sarei messo dalla parte dei contestatori, che a ben vedere non avevano tutti i torti, la vicenda FIAT>Marchionne è un pesante grimaldello, vedremo.
    Adesso svegliatevi, cercate di gestirlo il dissenso, non combattelo.

    Saluti
    Lanfranco

  2. livio scilpoti ha detto:

    Siamo parecchi amici, che non riusciamo piú a capire la Vs. politica(PD) siete o non siete partito di opposizione?Possibile che 2 Omincoli quoziente intelligenza 0 (bossi,e berlusconi) ma furbi, tengono gli Italiani in ostaggio,e fanno ció che vogliono.Il governo non esiste piu, e Voi che fate?? Vogliamo le primarie, non vogliamo le primarie Vendola a destra, Di Pietro a Sinistra Franceschini a manca Marini Premier, insomma un bailamme.Cosí non vá. Per astra ad………….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...