ANNO 2013: PREMIER LEGHISTA?

Pubblicato: luglio 5, 2010 in POST
Tag:,

Certamente quella dei Maya è solo una delle tante profezie sbagliate e nel 2012 non ci sarà nessuna fine del mondo. Ma nel 2012 la fine dell’Italia ci potrebbe davvero essere, almeno per quanto ne riguarda la libertà e la democrazia. Alla Lega di Bossi non basta più’ il nord, vuole l’intero paese e Berlusconi ha bisogno di stare lontano dalle aule dei tribunali per almeno altri sette anni, ma è non ha più’ la verve di un tempo e allora quale modo migliore se non quello del più’ grande patto di ferro mai fatto con Lega. MARONI premier, i due rami del parlamento a LA RUSSA ed ALFANO e per Berlusconi finalmente il meritato riposo nelle stanze del Quirinale.

L’opposizione come al solito farà di tutto per agevolare tutto ciò’, faranno le democratiche primarie per sgretolarsi sempre di più’ in due schieramenti distinti con Vendola appoggiato da Di Pietro, De Magistris e il Movimento 5 Stelle al quale contrapporranno il nuovo (per loro) nella figura di MONTEZEMOLO o la solita minestra riscaldata di PRODI, se riuscirà la sotterranea corte di un BERSANI che conscio di non potersi contrapporre a Vendola cercherà di usare l’arma della disperazione. E non stiamo dimenticando FINI, perché è già dimenticato, come lo fu Bertinotti dopo aver concluso il suo mandato alla Camera, ma questa è storia vecchia, hanno avuto il loro mandato come premio per aver distrutto completamente , prima la sinistra radicale ed ora la destra.

Gli unici che potrebbero illudersi di trarre qualche beneficio sono le persone che credono nel grande centro, ma state tranquilli che CASINI e RUTELLI , per non fare torto a nessuno si divideranno un po’ a destra e un po’ a sinistra per la buona pace di tutti.

Per concludere questa disquisizione politica sul futuro dell’Italia ci auguriamo di sbagliare, cosi’ come sicuramente si rileverà sbagliata la profezia dei Maya, ma se è vero che quello che potrebbe essere scritto nel destino dell’umanità non si può’ cambiare, è altrettanto vero che invece possiamo cambiare quello che si sta cercando di scrivere nel nostro paese, smettendola di dare credito ai politici dell’opposizione e pretendendo da loro solo i fatti concreti ed immediati.

Sono nostri dipendenti, non dimentichiamolo mai, debbono rappresentare le nostre voci ed a noi tocca trovare il modo per ricordarglielo ogni giorno, ogni istante, in maniera civile, ma forte e ossessiva.

Annunci
commenti
  1. un giovane rassegnato ha detto:

    Non sono nostri dipendenti, a meno che voi non viviate nel mondo delle favole.
    Noi siamo sudditi, ed è grazie alle “maniere civili” che lo siamo diventati.

  2. Emanuele ha detto:

    scusate se posto qua ma non so come contattarvi…volevo consigliarvi questo video l’ho trovato molto bello http://dailymotion.virgilio.it/video/xahp8a_l-immigrazione-in-italia-vista-dai_travel ciao e complimenti per il blog!!

  3. valeria ha detto:

    ottima riflessione! condivido e sottoscrivo, la lega sta tentando il tutto per tutto di accaparrarsi l’italia intera e a berlusconi servono ancora 7 anni prima di stare tranquillo..anche se mi capita di avere una sensazione strana di tanto in tanto..che tutto si sgretolerà come un castello di sabbia (in effetti hanno creato un castello di sabbia) stà venendo giù a piccoli pezzi…chissà se è una sensazione o… una speranza…

  4. unbeinger ha detto:

    Messaggio di uno spermatozzo agli elettori del PDL:
    http://unbeinger.wordpress.com

  5. unbeinger ha detto:

    Messaggio di uno spermatozoo agli elettori del PDL:
    http://unbeinger.wordpress.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...