BENTORNATO FLORENCIO! di Jessica Molinari

Pubblicato: ottobre 13, 2010 in POST

E’ giovedì 5 agosto. In Cile nella miniera di San José, 33 minatori rimangono intrappolati a 622 metri dalla superficie. Iniziano i primi soccorsi, e le prime ipotesi. Forse potranno essere liberi per Natale. La paura, lo sconcerto. Alcuni di loro hanno necessità di medicinali, altri temono per la salute mentale. Intanto tutti iniziano a immedesimarsi in loro. Come si può rimanere chiusi in un buco per tutti quei mesi? Ansia e nervosismo si fanno sentire come aghi sulla pelle.
Nei giorni successivi, seguiamo con partecipazione la vicenda dei minatori. E poi la grande notizia, con anticipo sui tempi stimati si inizierà il recupero.
Questa notte, molte persone in tutto il mondo e non solo in Cile hanno assistito con commozione e preoccupazione tutte le azioni per far rinascere dalla terra questi minatori, ormai amici, fratelli.
Alle ore 4.36 (ora italiana), dopo una discesa durata 16 minuti e 22 secondi, il primo soccorritore, Manuel Gonzalez, a bordo della capsula Fénix II tocca il ventre della miniera e finalmente abbraccia i 33 minatori intrappolati da oltre due mesi.
Pochi minuti per organizzarsi e alle 4.55 inizia la risalita con il primo minatore, Florencio Avalos, 31 anni. Florencio lavora in miniera da otto anni dove è riuscito a far assumere anche il fratello e il cognato, entrambi intrappolati. Alle 05.10 ora italiana, finalmente possiamo dare il bentornato al primo minatore! E’ tra le braccia della sua famiglia. Indossa un paio di occhiali da sole offerti da una ditta italiana. Giusto pochi momenti per poi essere trasportato immediatamente all’ospedale per accertamenti.
Alle 5.28 riparte la capsula per il secondo viaggio. Ci vorranno circa 30 ore per poter estrarre tutti i minatori. Tra poco tutti potranno riunirsi alle loro famiglie. Tutti rinasceranno e tutto il mondo tirerà un lungo sospiro di sollievo!

IMMAGINA L’ITALIA di Jessica Molinari

Pubblicato: ottobre 13, 2010 in POST

Ammettiamolo! Siamo stanchi, furenti e a volte pensiamo di non poter tollerare più nulla! Crediamo che la politica italiana sia arrivata alla frutta o meglio al bicchiere della staffa, eppure ogni giorno apriamo il giornale, navighiamo nella rete e ci colleghiamo a Facebook fiduciosi di trovare finalmente una buona notizia!
Il mio primo articolo al M.A.I voleva essere una denuncia, un voler sbattere i pugni sul tavolo e accusare con forza e fermezza tutti coloro che negli anni hanno rovinato questo Paese. Invece pensandoci, ho compreso che il peggiore dei mali che possa capitare ai potenti non è avere un popolo arrabbiato, ma un popolo mosso da sogni ed idee forti e concrete.
John Lennon, nel 1971, compose Imagine. Un inno alla pace e all’uguaglianza tra gli uomini.
Seguendo il consiglio del mio cantante preferito, ho pensato di immaginare il Paese nel quale vorrei vivere. Non sembrano sogni così difficili da attuare, il buonsenso potrebbe darmi ragione. Eppure, per un motivo o per un altro, sembra proprio che nelle decisioni politiche-amministrative italiane non ci sia molto senso.
L’Italia che sogno è semplice.
Tutti possono lavorare e il lavoro che svolgono è sicuro. Nessuno muore lavorando, perché l’imprenditore ha deciso di mettere tutto in regola. Tutti hanno una casa e tutti possono pranzare e cenare. Tutti possono mandare i figli a scuola, senza aver paura che il tetto cada sulla testa dei bambini. Tutti possono ricevere le cure mediche necessarie e non devono aspettare un anno per un esame. Tutti gli anziani vivono in maniera adeguata, più confortevole dei figli, perché hanno lavorato una vita ed ora devono godersi la pensione. Tutti possono esprimere una loro opinione, e per questo non vengono discriminati. Tutti possono migliorare la loro vita volendolo, perché nell’Italia che sogno, la meritocrazia funziona. Non esistono più le raccomandazioni. Nell’Italia che sogno non c’è la mafia. Perché non essendoci all’interno dello Stato, finalmente la si può combattere e vincere. Nell’Italia che sogno, non ci sono militari, perché non ci sarebbero guerre.
Nell’Italia che sogno, non ci sono italiani, immigrati, settentrionali, meridionali, eterosessuali, gay, transessuali, ricchi, poveri, uomini, donne, animali, disabili, abili, religiosi, fedeli, politici, popolo, casta, sudditi. Nell’Italia che sogno ci sono esseri viventi di pari dignità.
Fintanto che ogni mattina mi sveglierò e avrò in mente questa Italia, farò di tutto per cercare di cambiare il Paese nel quale vivo, iniziando da me stessa, e forse tu potresti aiutarmi!

NEWS DEL GIORNO 11 settembre 2010

Pubblicato: settembre 11, 2010 in NEWS DEL GIORNO
Tag:

“Putin un dono del Signore”gelo in platea per lo show di Silvio

Neonato muore e mamma in coma, aperta inchiesta

Di Pietro:premier terrorista politica

Leggi il seguito di questo post »

NEWS DEL GIORNO 10 settembre 2010

Pubblicato: settembre 11, 2010 in NEWS DEL GIORNO
Tag:

Vassallo. Una folla commossa saluta il sindaco ecologista e anticamorra. Il vescovo: ‘Povere bestie umane’

Federmeccanica. La disdetta del contratto un fatto eversivo. Dica il Pd da che parte sta

Nuovo scandalo: Berlusconi, se mostri la coscia ti trovi una casa

Leggi il seguito di questo post »

LETTERA APERTA AD ENRICO LETTA

Pubblicato: settembre 9, 2010 in POST
Tag:,

Dopo le contestazioni al presidente del Senato Renato Schifani, oggi e’ la volta del segretario della Cisl Raffaele Bonanni fischiato alla festa del Pd in piazza Castello a Torino.

Queste le parole di Enrico Letta ai contestatori : ”Voi non avete niente a che fare con la democrazia. Siete il contrario di cui ha bisogno il Paese. Siete antidemocratici”.

Ebbene non entriamo nel merito Leggi il seguito di questo post »

NEWS DEL GIORNO 8 settembre 2010

Pubblicato: settembre 8, 2010 in NEWS DEL GIORNO
Tag:

Tv digitale: il ministero di Berlusconi regala frequenze a Mediaset

Berlusconi ha deciso: al voto a novembre

Idv, Di Pietro dice no ad un asse Udc-Fli: “Restiamo nel centrosinistra”

Leggi il seguito di questo post »

NEWS DEL GIORNO 7 settembre 2010

Pubblicato: settembre 7, 2010 in NEWS DEL GIORNO
Tag:

Berlusconi-Bossi: saliremo al Colle per dimissioni Fini

Minzolini critica Mentana: “Non è un Tg, è un talk show”

Rai: il piano del dg Masi per censurare Santoro

Leggi il seguito di questo post »

NEWS DEL GIORNO 6 settembre 2010

Pubblicato: settembre 7, 2010 in NEWS DEL GIORNO
Tag:

L’ira di Berlusconi: “Nessun patto con Fini, al voto subito”

“Prepariamoci in fretta alle urne. Destra spaccata, il Pd può batterla”

Riaprono le scuole, si alza il sipario, si scopre la riforma Gelmini, meno insegnanti e più severità

Leggi il seguito di questo post »

NEWS DEL GIORNO 3 settembre 2010

Pubblicato: settembre 3, 2010 in NEWS DEL GIORNO
Tag:

Berlusconi “ad interim” patrocina l’Expo del Lusso

Baldassarri ministro dello Sviluppo economico?


D’Alema “avvisa” il Pd”Il voto si avvicina, prepariamoci”

La riforma di Maristella: I tecnici perdono Leggi il seguito di questo post »


IL MOVIMENTO ANTIBERLUSCONIANO ITALIANO CONDIVIDE ED ADERISCE ALL’INIZIATIVA DI MICROMEGA E INVITA TUTTI A FIRMARE l’appello di Andrea Camilleri, don Andrea Gallo, Paolo Flores d’Arcais, Margherita Hack a questo link: http://temi.repubblica.it/micromega-appello/?action=vediappello&idappello=391171

IL TESTO DELL’APPELLO
Il carattere eversivo dell’azione di Berlusconi è ormai dichiarato, la sua volontà di “assassinare” la Costituzione nata dalla Resistenza Leggi il seguito di questo post »